Utilizzando il presente sito acconsenti all'uso dei cookie e tecnologie simili, come descritto nella pagina relativa ai Cookies e per l'utilizzo dei dati che abbiamo raccolto e raccoglieremo durante la tua navigazione, come ulteriormente descritto nella pagina dedicata all'informativa sulla Privacy.

Corso di qualifica in MEDIATORE CULTURALE

Il mediatore culturale è la figura professionale in grado di far da ponte tra culture diverse. Un professionista che accompagna, orienta e assiste gli immigrati nell’integrazione con il paese ospitante.

Nel nostro paese accoglienza e integrazione sono da diversi anni una realtà estesa e piuttosto complessa. Purtroppo per mancanza di una professionalizzazione specifica a volte anche molto conflittuale. Per tale ragione il mediatore culturale è, tra le figure professionali emergenti, una delle più richieste ed urgenti.

Un operatore abile nel facilitare le relazioni tra gli autoctoni ed i cittadini stranieri, con l’intento di promuovere la reciproca conoscenza e comprensione, al fine di favorire un rapporto positivo fra soggetti di culture diverse. Si acquisirà quella competenza comunicativa, empatica capace di ascoltare veramente i bisogni della persona per aiutarla e facilitarla nel suo percorso di integrazione.

Il percorso formativo progettato da ADSUM forma in termini generali un professionista capace di accogliere, orientare e assistere gli immigrati nella loro integrazione, assistendoli nei rapporti con realtà pubbliche, in particolare istituzioni educative (scuole, associazioni), sanitarie (ospedali, servizi sociali), amministrative (comuni, province, regioni), aziende (per quanto riguarda la gestione di collaboratori e nel campo dell’ import export), giudiziarie (carcere, tribunali).

Sarà in grado di prendersi cura di persone provenienti da differenti culture e di essere per loro un valido aiuto nel processo di socializzazione e di integrazione nella nostra società.

Un professionista, che svolge attività di mediazione tra gli immigrati e i servizi del paese ospitante, con lo scopo di facilitare una comunicazione e una comprensione reciproca.

In linea generale, il suo intervento si svolge su tre livelli:

  • linguistico/comunicativo
  • orientativo/informativo
  • psico-sociale e socio-culturale

REQUISITI DI ACCESSO
Maggiore età


DURATA
Corso annuale di 600 ore
(360 ore teorico-pratiche, più 240 di stage).

I MODULI
  • Comunicazione e Abilità Relazionali
  • Tecniche di Mediazione e Counseling
  • Intercultura
  • Elementi di prima conversazione in una lingua straniera extracomunitaria
  • Tecniche dell’insegnamento della lingua italiana agli stranieri
  • Tecniche della comunicazione multimediale
  • Psicologia Sociale di Comunità
  • Antropologia Sociale e Culturale
  • Elementi di Diritto Pubblico
  • Legislazione Sociale
  • Legislazione Scolastica
  • Normativa sulla Sicurezza del Lavoro
  • Elementi di Diritto del Lavoro
  • Stage
CERTIFICAZIONE RILASCIATA
Attestato di Qualifica Professionale di Mediatore Culturale.
Il rilascio dell’attestato è subordinato al superamento dell’esame con Commissione nominata dalla Provincia di Lecce.

Sede del Corso
Presso le sedi operative di ADSUM.

E’ una nuova figura professionale in grado di far da ponte tra culture diverse, capace di accompagnare la relazione tra immigrati e contesto socio-economico pugliese, favorendo la rimozione delle barriere linguistico-culturali e facilitando l’accesso ai servizi pubblici e privati, nel rispetto delle culture di appartenenza.

SBOCCHI PROFESSIONALI:
  • negli Asili nidi e scuole
  • nei centri Territoriali Permanenti
  • nei Presidi Sanitari
  • nei Tribunali
  • nelle Pubbliche Amministrazioni
  • nei Centri di accoglienza e sicurezza

Per info, orientamento ed iscrizioni rivolgersi alla Segreteria del Corso: Surbo (LE) - Tel/Fax: 0832 362903
Direttore: Dott. Rudy Russo - 392 1037655
Coord. Corso: Dott. Franca Passaseo - 335 6680020

Scarica la brochure PDF